METODOLOGIA

L’obiettivo finale del meeting è quello di sensibilizzare su l’uso e l’abuso di alcol. L’obbiettivo verrà raggiunto tramite il contributo di diverse figure professionali (stakeholders) come antropologi, specialisti nel settore della viticoltura, cardiologi, epatologi, farmacologi, neuropsichiatri ecc., che con le loro competenze specialistiche mostreranno l’esistenza di una rete professionale che a livello nazionale e con contributi di vario tipo si occupa di alcol e dei suoi “effetti” sulla collettività. Il tema sarà affrontato longitudinalmente, e verranno discussi:

  • gli aspetti storici e culturalidel consumo di alcol;
  • la dimensione e l’uso di alcol nella nostra società;
  • la relazione tra consumo di alcol ed economia (il suo mercato);
  • le patologie associate al consumo di alcol (neuropsichiatriche, gastrointestinali, cardiovascolari, endocrino metaboliche, sessuali, anche in base al sesso);
  • la neurobiologia e neurofarmacologia della dipendenza da alcol;
  • prevenzione eterapiadelle patologie alcol-correlate.